Antonello Gerbi: Tavola biografica - Banca Intesa Sanpaolo

Antonello Gerbi
Tavola biografica

1904, 15 maggio
Nasce a Firenze da Edmo, agente di cambio di origine livornese, e da Iginia Levi, di famiglia veneziana.

1905, 26 dicembre
Nasce il fratello Giuliano.

1907, 18 dicembre
Nasce il fratello Claudio.

1913
La famiglia Gerbi si trasferisce a Livorno in corso Umberto 115.

1917
Il padre è richiamato come scritturale nell'esercito; la famiglia risiede all'Hotel Helvetia a Firenze.

1917-1918
Trasferimento a Roma, dove frequenta la V ginnasio al liceo classico Tasso e ha come compagno di classe Giovanni Malagodi.

1918-1921
La famiglia Gerbi si stabilisce a Milano in via Castel Morrone 15, dove il padre gestisce, sempre come agente di cambio, il banco "G. Gerbi e C."; frequenta il liceo classico Berchet e ha come professore di storia Ugo Guido Mondolfo; fonda l'"Accademia dei Pazzi Liberi" con i compagni di classe (Mariuccia Caldara, figlia del sindaco, Lia Schiavi, Mario Damiani, Leopoldo Gasparotto, Carlo Vitale, Piero Bottoni, Mario Pugliese, Vittorio Albasini Scrosati e Lelio Basso).

1921-1924
Si iscrive a giurisprudenza a Roma; pur vivendo nella capitale solo il primo anno, frequenta il corso del modernista Ernesto Buonaiuti e i giovani del suo entourage (Enzo Sereni, Alberto Pincherle, Max Ascoli e Maria Fermi).

1923, febbraio
Inizia a collaborare a Milano con il giornale "La Giustizia", organo del Partito Socialista Unitario diretto dallo zio Claudio Treves, tenendo la rubrica "Cronache di coltura" con recensioni firmate "Don Ferrante".

1923, novembre
Primo incontro con Carlo Rosselli in casa Treves a Milano.

1924, settembre-dicembre
Inizia il suo contatto con Benedetto Croce grazie alle recensioni a due opere del filosofo su "La Giustizia".

1925, 5 novembre
Viene soppressa "La Giustizia".

1925, dicembre
Si laurea a Roma, con il voto di 110/110, con la tesi "I teorici dello Stato come forza o potenza", seguita dal filosofo del diritto Giorgio Del Vecchio.

1925, 31 dicembre
E' malmenato dai fascisti al funerale di Anna Kuliscioff.

1926, 1° gennaio
Inizia la sua collaborazione a "Il Lavoro" di Genova, diretto da Giuseppe Canepa, temporaneamente sospeso a inizio novembre a seguito dell'attentato Zamboni.

1926
Praticante presso lo studio legale di Piero Dello Strologo a Milano e presso il banco Gerbi.

1926, marzo-ottobre
Scrive su "Il Quarto Stato", diretto a Milano da Carlo Rosselli e Pietro Nenni, con articoli di politica libraria.

1926-1931
Collaborazione al circolo culturale "Il Convegno" di Enzo Ferrieri (partecipano tra gli altri Eugenio Colorni, Leonardo Borgese, Piero Gadda Conti e Alessandro Pellegrini).v

1926, 4 luglio
Muore la madre Iginia Levi.

1927
Diventa procuratore legale, superando gli esami di Stato.

1928
Pubblica presso Laterza, con il beneplacito di Croce, La politica del Settecento. Storia di un'idea, rielaborazione della sua tesi di laurea.

1929, maggio
Presentato da Croce e da Luigi Einaudi, vince la borsa di studio della Fondazione Rockefeller per un soggiorno di studio all'estero.

1929, agosto
Prima di partire per la Germania, incontra Raffaele Mattioli che gli promette il suo sostegno.

1929, settembre-marzo 1930
A Berlino frequenta le lezioni del professor Friedrich Meinecke sulle origini dello storicismo e in particolare su Voltaire, Moser e Herder.

1929-1933
Riporta le esperienze dei suoi viaggi all'estero collaborando a "Il Lavoro" (che ha riaperto le pubblicazioni nel maggio 1927) e a riviste illustrate di attualità.

1930, aprile-luglio 1931
Si trasferisce a Londra dove da settembre frequenta la London School of Economics; compie anche uno stage presso l'Ufficio Studi della Midland Bank, su presentazione di Mattioli.

v1931, luglio-ottobre
Si reca a Vienna per concludere le sue ricerche sotto la guida del professor Alfred Pribram; incontra in uno studio fotografico Herma Schimmerling, sua futura moglie.

1931, ottobre
Rientra a Milano.

1932, 1° marzo
Assunto dalla Banca Commerciale Italiana come capo dell'Ufficio Studi; abita con il padre e i fratelli in via De Togni 30.

1932
Pubblica, presso Laterza, La politica del Romanticismo. Le origini.

1932, luglio
Viaggio di istruzione, come economista di banca, in Svizzera, Belgio e Olanda, dove partecipa al congresso di Amsterdam sull'organizzazione scientifica del lavoro.

1932, 22 novembre
Esce dalla comunità ebraica, secondo la procedura prescritta dalla legge del 30 ottobre 1931.

1933
Pubblica, presso la Società Editrice "La Cultura", Il peccato di Adamo ed Eva.

1933, gennaio
Supera all'Università di Roma l'esame di libera docenza in Storia delle Dottrine Politiche, con una lezione sul sindacalismo rivoluzionario di Georges Sorel.

1936-1938
Tiene due corsi monografici all'Università di Milano sul pensiero politico moderno e sulle idee di tolleranza e progresso.

1937, luglio
Partecipa a Eastbourne (Inghilterra) alla prima International Conference of Commercial Bank Economists.

1938, 15 settembre
Nell'imminenza delle leggi razziali, Mattioli lo invita ad andare a Lima presso il Banco Italiano per scrivere un saggio sull'economia peruviana.

1938, fine settembre
Viaggio di studio a Parigi e Londra per raccogliere materiale sul Perù.

1938, 19 ottobre
Si imbarca sul transatlantico "Rex" a Genova.

1938, 26 ottobre
Sbarca a New York; nei giorni seguenti visita le biblioteche della città e di Boston.

1938, 5-17 novembre
Si imbarca sulla "Santa Lucia" e raggiunge Lima attraverso il canale di Panama.

1938, 19 novembre
Inizia a lavorare al Banco per il libro sul Perù; abita in Avenida Orrantia 581.

1938, dicembre
Partecipa a Lima all'ottava Conferenza Panamericana.

1939, 28 febbraio
Viene licenziato dalla Comit.

1939, maggio
Viaggio nella zona archeologica di Cuzco, passando da Arequipa.

1939, 10 giugno
Alberto Pepere, rettore dell'Università di Milano, lo dichiara decaduto dalla libera docenza in Storia delle Dottrine Politiche.

1939
Pubblica la brochure, non firmata, Banco Italiano - Lima (1889-1939), edita dal Banco Italiano.

1940, gennaio
Si sposa con Herma Schimmerling, proveniente da Londra e già a Lima da alcuni mesi.

1940, 1° giugno
Assunto in pianta stabile dal Banco con l'incarico di costituire un Ufficio Studi.

1940, giugno-luglio
Viaggio a New York per portare il padre Edmo a Lima.

1941
Pubblica, non firmato, El Perù en marcha. Ensayo de Geografìa Econòmica, edito dal Banco Italiano.

1941, 28 novembre
Nasce il primogenito Daniele.

1942
Il Banco Italiano si trasforma in Banco de Crèdito del Perù per motivi diplomatici.

1943, 31 ottobre
Nasce il secondogenito Alessandro.

1943
Pubblica, con J.F. Normano, The Japanese in South-America, edito, tra gli altri, dall'Institute of Pacific Relations.

1943-1946
Pubblica in tre edizioni e con titoli leggermente variati il saggio Viejas polèmicas sobre el Nuevo Mundo, edito dal Banco de Crèdito del Perù.

1944, 18 gennaio
Muore il padre Edmo a Lima.

1944
Pubblica Caminos del Perù, edito dal Banco de Crèdito del Perù.

1945, settembre
Secondo viaggio a New York.

1945-1947
Stende "A Portrait of Peru", commissionato dalla Oxford University Press di New York, ma la pubblicazione non va in porto.

1947, maggio-settembre
Torna in Europa per partecipare alla seconda International Conference of Commercial Bank Economists; incontra parenti e colleghi tra Roma e Milano, ritorna poi a Lima.

1948, fine aprile
Con la famiglia torna in Italia, facendo scalo a New York; prima di partire riceve la medaglia dell'Ordine del Sol, massima onorificenza del Perù, consegnata dal presidente Bustamante.

1948, maggio
Viene riassunto dalla Comit e riprende l'incarico di capo dell'Ufficio Studi; dopo un breve soggiorno a Roma, si trasferisce a Milano, in via del Caravaggio 21.

1949-1951
Cura l'edizione, presso la casa editrice Ricciardi, del volume di Croce, Filosofia, Poesia e Storia.

1950, maggio-giugno
Partecipa ad Atlantic City alla terza Internazional Conference of Commercial Bank Economists (in seguito parteciperà ad otto altre conferenze fino al 1970).

1955
Pubblica La disputa del Nuovo Mondo, edito da Ricciardi.

1959, maggio-giugno
Organizza a Milano presso la Comit la sesta International Conference of Commercial Bank Economists.

1960, 31 agosto-3 settembre
Partecipa a Cambridge al primo convegno dell'International Society for the History of Ideas.

1960
La versione spagnola della Disputa viene pubblicata dal Fondo de Cultura Econòmica di Città del Messico, nella traduzione di Antonio Alatorre.

1970, 30 aprile
Esce dalla Comit per pensionamento, due anni prima di Mattioli.

1972, maggio
Partecipa a Roma al Convegno italo-francese su Ferdinando Galiani.

1973
Viene pubblicata la versione inglese della Disputa dalla University of Pittsburgh Press, nella traduzione di Jeremy Moyle.

1973-1975
Lavora alla seconda edizione della Disputa, accresciuta di oltre 250 pagine.

1974, 28 settembre
Intervento al convegno di Angera su Pietro Martire.

1975, gennaio-febbraio
Partecipa a Los Angeles al Convegno "First Images of America"; seguono lezioni tenute presso le università di Harvard, Brown, Yale, Ucla, Northridge e Berkeley.

1975
Pubblica presso Ricciardi La natura delle Indie Nove.

1975, 20 maggio
Partecipa a Roma al Convegno Internazionale "Nuove idee e nuova arte nel '700 italiano".

1976, 26 luglio
Muore nella sua casa di Civenna (Como).

2009 INTESA SANPAOLO
data ultimo aggiornamento: ####